Trattamento Fobia Sociale

27 Feb, 2012 by

Trattamento Fobia Sociale

Cos’è la Fobia Sociale  e i principali sintomi

La fobia sociale è un disturbo comune, in cui il soggetto teme che le proprie prestazioni lo possano esporre a valutazioni negative da parte degli altri. Dal DSM-IV  la fobia sociale è definita come “una marcata e persistente paura di trovarsi in situazioni o di compiere delle prestazioni pubbliche, dove l’individuo può provare imbarazzo”. Ai fini diagnostici, tale esposizione deve provocare immediatamente un aumento d’ansia e la paura derivante deve interferire significativamente con la routine quotidiana dell’individuo, oppure l’individuo deve essere profondamente turbato dal problema stesso. Le situazioni sociali sono generalmente evitate o vissute dall’individuo con particolare timore. All’interno delle situazioni temute i fobici sociali sono preoccupati di mostrare imbarazzo e temono che gli altri li giudichino negativamente.

Paure e situazioni temute

Le paure e quindi le situazioni temute possono essere di vari tipi: temere di mangiare in pubblico perché gli altri potrebbero notare che gli tremano le mani, parlare in pubblico, utilizzare un bagno pubblico in presenza di altre persone, andare in palestra o praticare sport, scrivere mentre qualcuno sta guardando, mangiare o bere mentre qualcuno sta guardando, trovarsi in una situazione sociale senza essere vestiti ”bene” , partecipare a delle feste..

Alcuni dati sulla Fobia Sociale

  • Il 50% dei pazienti presenta l’esordio entro i 13 anni; mentre il 90% entro i 23 anni (Kessler et al., 2005)
  • Oltre il 50% di pazienti con fobia sociale presenta fobia sociale generalizzata
  • Circa il 70% dei pazienti che ricerca un trattamento presenta fobia sociale generalizzata (Turner, Beidel & Cooley, 1994)

Principali limitazioni e problemi della fobia Sociale

  • In assenza di trattamento tende a diventare un disturbo cronico (Dewit, Ogborne, Offord & MacDonald, 1999)
  • Incremento dell’uso di alcol (Crum & Pratt, 2001; Rapee, 1996) e/o farmaci ansiolitici
  •  Carriera scolastica difficile (Leary & Kowalski, 1995)
  • Storia lavorativa al di sotto delle capacità (Bruch, Fallon & Heimberg, 2003; Turner, Beidel, & Townsley, 1990; Phillips & Bruch, 1988)
  • Condizione socio economica bassa
  • Sviluppo di altre condizioni cliniche
  • Difficoltà nelle interazioni con l’altro sesso
  • Stile di vita evitante (il “bozzolo della fobia sociale”; Turner, Beidel & Cooley, 1994)

Trattamento della fobia sociale

Terapia Fobia Sociale CremaIl modello cognitivo comportamentale nel trattamento della fobia sociale parte da un’attenta fase di assessment che ha l’obiettivo di concettualizzare al meglio il caso presentato dal paziente individuando chiaramente le situazioni ansiogene, gli evitamenti messi in atto dal paziente e i comportamenti protettivi. Una volta chiaro il quadro sintomatologico le fasi della terapia prevedono:

 

 

  • Aspetti psicoeducaivi: dare un nome al disturbo, conoscere l’ansia, distinguere tra sensazione personale e realtà, riconoscere le emozioni provate e dar loro un significato.
  • Ristrutturazione degli schemi disfunzionali: discutere circa le convizioni che si hanno riguardo a sé e agli altri e raccogliere le prove rispetto al giudizio dato riguardo alle diverse performance del paziente
  • Apprendimento di abilità sociali e di gestione dell’ansia
  • Eliminazione (o riduzione) dei comportamenti di evitamento delle situazioni temute attraverso la tecnica dell’esposizione graduale
  • Fase di chiusura con esercizi di mantenimento
Trattamento Fobia Sociale Crema

Prenota subito il primo colloquio gratuito:

Per ricevere maggiori informazioni o prenotare un primo colloquio gratuito potete contattare la Dott.ssa Elisabetta Lunghi tramite mail all’indirizzo elisabettalunghi@psicologacrema.it, oppure telefonando al numero 348 45 30 256

Shares